Quando si forma l’impressione positiva/negativa di un cliente nei confronti della struttura che gli sta fornendo un servizio? Tutti gli studi concordano: al primo impatto. Se il barista, appena entrato nel locale, ti tratta con gentilezza, affabilità e simpatia, uscirai da quel locale soddisfatto. Lo stesso accade al ristorante: spesso il cameriere conta più dello chef e un piatto prelibato servito da personale scortese risulta più indigesto di una pietanza meno ricercata ma offerta con gentilezza ed empatia.

Lo stesso accade nel mondo del golf: l’impatto con il Circolo si gioca appena varcata la soglia della segreteria. Se sarà un’occasione felice, il giocatore ritornerà molte volte e volentieri. Soprattutto, attiverà poi un passaparola che rappresenta la forma di marketing più economica e spesso più efficace. Se ne avrà ricevuto una impressione spiacevole, non ci saranno green perfetti, fairways curati o buche da cartolina in grado di spostare il suo giudizio da negativo in positivo.
Per questo il primo incontro del Master di aggiornamento professionale per direttori e segretari di Circolo organizzato da GolfImpresa ha avuto come tema proprio l’accoglienza e l’ospitalità nei golf club.

Al meeting, organizzato via web hanno preso parte oltre 160 addetti ai lavori ai quali si sono rivolti Francesca Marzullo dell’Accademia Nazionale Professioni Alberghiere e Angelo Battistini, una carriera spesa come general manager di alcuni dei principali hotel italiani e non solo, un presente da buon giocatore di golf.
Con argomenti chiari, incisivi e corredati da alcuni consigli spiccioli (“Giocate spesso nel vostro Circolo per rendervi conto di persona cosa va e cosa non va”; “Bastano due bottigliette omaggio di acqua minerale sul car per far sentire accolta con entusiasmo una coppia di ospiti esterni”; “Non date mai il car o l’armadietto numero 4 a giocatori orientali: in Cina e Giappone il 4 porta più sfortuna del nostro 17”) i docenti, coordinati da Paolo Garlando, hanno calamitato l’attenzione dei partecipanti e risposto alla raffica di domande finali.

Soddisfatti i padroni di casa Giuliano Bagnoli e Arturo Filippini (presidente e vicepresidente di Golfimpresa) che hanno dato appuntamento a tutti il prossimo 26 gennaio per il secondo incontro del Master. Tema: “Turismo incoming: un business da non perdere”. E’ ancora possibile iscriversi all’indirizzo
https://forms.gle/HzsFt63gVQfRbMQG8, mentre ulteriori informazioni si possono ottenere contattando la segreteria del Consorzio (segreteria@golfimpresa.com)
oppure telefonando ai numeri 3298071080 oppure 3483147953.