2021: il Covid-19 non rallenta e siamo ancora nella situazione – ovunque – in cui abbiamo smesso di viaggiare, di vedere amici, di festeggiare in compagnia, di muoverci liberamente, di coltivare molte delle nostre passioni. Per fortuna, in Italia il golf non è fermo.

Le prospettive per il turismo golfistico sono destinate a migliorare appena le restrizioni Covid-19 si allenteranno. Nel golf, la necessità di movimento e di socializzazione si combina ai nuovi comportamenti che puntano a evitare luoghi chiusi e sport di contatto. In questo scenario, il golf è la scelta migliore per chi ama uno stile di vita dinamico, ecologico, per tutti. Certo, la forte riduzione dei turisti stranieri limita la crescita del mercato, ma stiamo già notando un aumento significativo di golfisti italiani che amano visitare i circoli per giocare in compagnia.